Cerca

Cecilia Metta Traduzioni

traduzioni letterarie, tecniche, siti web, brochure

Tag

Traduzione libri

Intervista con Juan Sepúlveda

1 – ¿Qué haces cuando no escribes?

Cuando no escribo suelo estar trabajando ya que hay que ganarse la vida de alguna forma. Pero en mi tiempo libre trato siempre de viajar y conocer nuevos lugares. Ahora estoy publicando una serie de libros (“Diario de un español por el mundo”) que narran mis viajes por todo lo largo y ancho de este mundo de una forma cómica. Se está convirtiendo en una buena excusa para viajar y seguir escribiendo.

2- ¿Cómo comenzó tu carrera de escritor?

Empecé a escribir en el año 2000 mil pero no fue hasta el año 2009 cuando me propuse organizar los cuentos que estaba escribiendo y buscar una editorial donde publicarlos.

3 – ¿Cuál fue tu primer libro?

Mi primer libro fue una serie de cómics “Six faces of dice”(2010)  que más tarde publiqué en forma de libro de relatos, “Las seis caras de un dado”(2013).

4 – ¿Cuáles son las obras que has escrito?

“Six faces of dice”(2010)

“Las seis caras de un dado”(2013)

“Diario de un español en Rumanía”(2016)

5 – ¿De dónde sacas la inspiración para tus novelas?

Suelo buscar personajes y situaciones de la vida real y a partir de esa observación escribir una historia alrededor de ellos.

6 – ¿De todas sus novelas, cuál es la que te gusta más? ¿Por qué?

La novela que más me gusta aún no la he publicado. Se va a tratar de una novela gráfica acerca de la persecución que sufrieron los homosexuales en el franquismo. Y muy probablemente se va a titular “El Violeta”.

7 – ¿Lees? ¿Qué tipo de novelas?

Me gustan las novelas en las que pueda disfrutar de la belleza del lenguaje y al mismo tiempo de una buena historia de intriga.

8 – ¿Cómo describirías tu estilo?

Mi estilo es muy sencillo y suelo centrarme más en contar una buena historia. Me siento a veces más guionista que escritor, de ahí que me obsesione tanto con la historia.

9 – ¿Cuáles son tus planes para el futuro?

Estoy escribiendo una película de cine basada en uno de los cuentos de “Las seis caras de un dado”. En concreto del cuento “El juego de ganda”. No está siendo fácil, espero conseguir llevarla a cabo.

10 – ¿Qué le dirías a los lectores italianos?

Les mandaría un abrazo y mucho agradecimiento por haber leído mi primer libro. También les diría que me apasiona italia, su forma de vivir, su gastronomía y la simpatía de su gente.

Web: www.juansepulvedasanchis.es

Twitter: juan_sepulveda

Facebook: https://www.facebook.com/diariodeunespanolporelmundo/?fref=ts

Obras:

Six faces of dice:

http://studiocomixtitles.blogspot.ca/2012/03/six-faces-of-dice.html

Le sei facce di un dado:

https://www.amazon.it/Sei-Facce-Di-Un-Dado-ebook/dp/B00R8OU4VQ/ref=sr_1_2?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1471110220&sr=1-2

Diario de un español en Rumania

https://www.amazon.it/Diario-espa%C3%B1ol-en-Rumania-Spanish-ebook/dp/B01JFKMNB4

TRADUZIONE IN ITALIANO

1 – Di cosa ti occupi quando non scrivi?

Quando non scrivo lavoro poiché devo guadagnare per poter vivere. Nel mio tempo libero cerco sempre di viaggiare e di conoscere posti nuovi. Ora sto pubblicando una serie di libri (“Diario de un español por el mundo”) che narrano i miei viaggi attorno al mondo in chiave comica. Sta diventando una valida scusa per viaggiare e continuare a scrivere.

2- Come è iniziata la tua carriera di scrittore?

Ho iniziato a scrivere nel 2000, però solo nel 2009 mi sono convinto a raccogliere i racconti che stavo scrivendo e a cercare un editore disposto a pubblicarli.

3 – Quale è stato il tuo primo libro?

Il mio primo libro è stata una serie a fumetti “Six faces of dice”(2010)  che, in seguito, è stata pubblicata sotto forma di raccolta di racconti, “Las seis caras de un dado”(2013).

4 – Quali altri libri hai scritto?

“Six faces of dice”(2010)

“Las seis caras de un dado”(2013)

“Diario de un español en Rumanía”(2016)

5 – Da dove trai spunto per i tuoi romanzi?

Solitamente cerco personaggi e situazioni della vita reale e, partendo da ciò, scrivo una storia che li coinvolga.

6 – Tra tutti i tuoi romanzi quale ami di più? E perché?

Il romanzo che mi piace di più non è stato ancora pubblicato. È un racconto a fumetti sulla persecuzione subita dagli omosessuali durante il franchismo. Molto probabilmente si intitolerà “El Violeta”.

7 – Leggi? Che genere di romanzi?

Mi piacciono i romanzi in cui è possibile godere la bellezza del linguaggio e, allo stesso tempo, una buona storia di intrighi.

8 – Come descriveresti il tuo stile?

Il mio stile è molto semplice e cerco di concentrarmi di più sul fatto di raccontare una buona storia. A volte mi sento più uno sceneggiatore che uno scrittore, da qui nasce la mia ossessione per la storia.

9 – Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Sto scrivendo la scenografia di un film basandomi su uno dei racconti di “Le sei facce di un dado”. In particolare, il racconto “Il gioco di ganda”. Non è facile, ma spero di poterla portare a termine.

10 – Cosa vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

Mando loro un abbraccio e vorrei ringraziarli per aver letto il mio primo libro. Voglio aggiungere che amo l’Italia, il suo modo di vivere, il suo cibo e la cordialità dei suoi abitanti.

Web: http://www.juansepulvedasanchis.es

Twitter: juan_sepulveda

Facebook: https://www.facebook.com/diariodeunespanolporelmundo/?fref=ts

Opere:

Six faces of dice:

http://studiocomixtitles.blogspot.ca/2012/03/six-faces-of-dice.html

Le sei facce di un dado:

https://www.amazon.it/Sei-Facce-Di-Un-Dado-ebook/dp/B00R8OU4VQ/ref=sr_1_2?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1471110220&sr=1-2

Diario de un español en Rumania

https://www.amazon.it/Diario-espa%C3%B1ol-en-Rumania-Spanish-ebook/dp/B01JFKMNB4

 

Intervista con Katrina Kahler

1 –  What do you do when you don’t write?

Spend time with my family, go to the beach, read books.

2 –  How your writing career started?

When I began writing blog posts for my first website.

3 – What was your first book?

Diary of a Horse Mad Girl – Book 1: My First Pony

4 –  What are the books that you have written?

Diary of a Horse Mad Girl series

Julia Jones’ Diary series

Julia Jones – The Teenage Years series

Mind Reader series

The Secret series

Diary of a Boy Who is Obsessed with Motorcycles

My Dragon is Scared

Bedtime Stories

Dex the Dog – Learn to Read series

A series of positive parenting books

5 – Where do you get inspiration for your novels?

From my own children and their friends as well as the children who I teach

6 – Of all your novels which do you love more? Why?

Julia Jones’ Diary because this series helps young girls to have a positive mindset and learn to create their dreams.

7 – Do you read? What kind of novels?

Yes, historical fiction and thrillers

8 – How would you describe your style? Which authors are close to your style?

I think I have an individual style that caters for young readers and my stories include plots that they can relate to.

9 –  What are your future plans?

To be a full-time writer and travel the world with my husband

10 – What would you say to your Italian readers?

I hope that you enjoy my books and find them inspiring as well as entertaining.

 

TRADUZIONE IN ITALIANO

1 –  Di cosa ti occupi quando non scrivi?

Trascorro del tempo con la mia famiglia, vado in spiaggia, leggo libri.

2 –  Come è iniziata la tua carriera di scrittrice?

Quando ho iniziato a scrivere i post del blog per il mio primo sito web.

3 – Quale è stato il tuo primo libro?

Diary of a Horse Mad Girl – Book 1: My First Pony

4 –  Quali altri libri hai scritto?

Diary of a Horse Mad Girl series

Julia Jones’ Diary series

Julia Jones – The Teenage Years series

Mind Reader series

The Secret series

Diary of a Boy Who is Obsessed with Motorcycles

My Dragon is Scared

Bedtime Stories

Dex the Dog – Learn to Read series

Una serie di libri positivi per i genitori

5 – Da dove trai spunto per i tuoi romanzi?

Dai miei figli e dai loro amici così come dai bambini a cui insegno

6 – Tra tutti i tuoi romanzi quale ami di più? E perché?

Il diario di Julia Jones; questa serie aiuta le ragazze ad avere un atteggiamento positivo e a realizzare i propri sogni.

7 – Leggi? Che genere di romanzi?

Sì, romanzi storici e thriller

8 – Come descriveresti il tuo stile? Quali autori si avvicinano al tuo stile?

Penso di avere uno stile personale che si rivolge ai giovani lettori e le mie storie includono eventi con cui si immedesimano.

9 –  Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Essere una scrittrice a tempo pieno e viaggiare per il mondo con mio marito

10 – Cosa vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

Spero che vi piacciano i miei libri e che per voi siano fonte d’ispirazione e di divertimento.

 

Intervista con David Pardo

1 – ¿Qué haces cuando no escribes?

Cuando no escribo suelo pasar tiempo con mi famila. También leo, aunque menos de lo que me gustaría, me encantan las series y el cine, jugar a los videojuegos, y gestionar el negocio que a final de mes paga las facturas. Cuando cae la noche, hablo con los monstruos y me convierto en un asesino despiadado que oculta cadáveres en el sotano… pero este es otro tema.

2- ¿Cómo comenzó tu carrera de escritor?

Empecé publicando Pueblo de Sombras en un blog y en Wattpad, una red social para lectores. Pueblo de Sombras es una novela de terror comercial, más inclinada hacia el suspense y con un estilo que podriamos encasillar en la influencia de Stephen King. Tuvo una buena aceptación, y tras varios rechazos y un intento fallido de publicarla con una editorial, finalmente me eché atrás, o a delante, según se aprecie, y me incliné por la autoedición

3 – ¿Cuál fue tu primer libro?

Pueblo de Sombras. Una novela que nació como una trilogía pero de la que sólo he escrito el primer tomo. Prometo que algún día abandonará la sordidez que me envuelve ahora, y me pondré con la continuación.

4 – ¿Cuáles son las obras que has escrito?

Pueblo de Sombras I (La chica del lago), DEGENERACIÓN, e INFECTUM.

5 – ¿De dónde sacas la inspiración para tus novelas?

No tengo un pozo en el jardín en el que meter la cabeza en busca de inspiración, así que aprovecho cuando la bombillita se enciende en mi cabeza. La mayoría de veces son ideas, flashes, que después toca plantear y desarrollar. Otras veces no son más que despropósitos que no llevan a ningún lugar, aunque estos son los más divertidos.

6 – ¿De todas sus novelas, que es lo que te gusta más? ¿Por qué?

Creo que el salto cualitativo que se puede apreciar entre ellas. Y en ese aspecto sigo trabajando. Cada publicación considero que es más madura que la anterior, y esa es la línea que intento seguir.

7 – ¿Lees? ¿Qué tipo de novelas?

Leo terror. Sólo terror. Clásico o contemporáneo. Pero siempre terror. Lleva siendo así desde hace más de veinticinco años, y espero no cambiar nunca porque es un género que adoro y me apasiona.

8 – ¿Cómo describirías tu estilo? ¿Cuáles son los autores que acercan a tu estilo?

Mi estilo es directo y agresivo, y no busca la complacencia del lector, sino despertar sus instintos más oscuros a base de golpes para que disfrute con su lado más sórdido, ese lado que el ser humano se preocupa por ocultar siempre ante los demás, pero que está ahí y sólo mostramos en momentos de soledad. Y qué mejor momento de soledad que cuando leemos un libro.

En cuanto a los autores que se acercan a mi estilo, creo que no soy el más indicado para hablar de ello. En ese sentido, opto porque sean los lectores quienes opinen.

 

9 – ¿Cuáles son tus planes para el futuro?

No pienso en el futuro, y menos cuando hablo de literatura. Hubo un tiempo en el que lo hice y puedo asegurar que no es bueno. Sueño, como todo el mundo, pero me gusta tener los pies en el suelo y tomarme esto de la literatura como un juego divertido. Si el futuro me tiene algo bueno preparado, ya se verá. Y si es algo malo, lucharé contra ello con todas mis fuerzas para revertir la situación.

10 – ¿Qué le dirías a los lectores italianos?

A los lectores italianos les pediría una oportunidad: que lean mis novelas. Adoro Italia y respeto mucho a los creadores italianos por todo lo que han dado -y siguen dando- al género de terror, sobre todo en el campo audiovisual. Los Argento, Fulci, y su visión de un terror que combina el suspense con lo macabro y lo sobrenatural, pasando por Ruggero Deodato y su Holocauto Canibal, padre del género que hoy conocemos como mockumentary o falso documental.  Sin el apoyo de los Argento, quizá George Romero nunca nos hubiera regalado al zombie moderno y todo el subgénero Z que llegó después y que tanto nos hace disfrutar. Italia es una de las principales cunas del terror a nivel mundial, y a mí personalmente me hace mucha ilusión que los lectores italianos puede acceder a dos de mis obras. Esto se lo debo y agradezco a partes iguales a Cacilia Metta, mi traductora para el mercado italiano. Sólo espero que los lectores nos den una oportunidad, y disfruten de nuestro trabajo durante muchos años, porque tenemos mucho bueno y sórdido que contar.

Un fuerte abrazo para Italia.

TRADUZIONE IN ITALIANO

1 – Di cosa ti occupi quando non scrivi?

Quando non scrivo passo del tempo con la mia famiglia. Qualche volta leggo, anche se meno di quanto vorrei, amo le serie TV e il cinema, giocare con i videogiochi e gestire l’azienda che a fine mese paga le bollette. Quando scende la notte, parlo con i mostri e mi trasformo in un assassino spietato che occulta cadaveri in cantina… ma questa è un’altra questione.

2- Come è iniziata la tua carriera di scrittore?

Ho iniziato con la pubblicazione di Pueblo de Sombras su un blog e su Wattpad, un social network per lettori. Pueblo de Sombras è un romanzo del terrore commerciale, più incline verso il thriller e con uno stile che potremmo classificare influenzato da Stephen King. Ha avuto una buona accoglienza, e dopo alcuni rifiuti e un tentativo fallito di pubblicarlo con una casa editrice, ho fatto un passo indietro, o forse in avanti, come si preferisce, e mi sono diretto verso la pubblicazione indipendente.

3 – Quale è stato il tuo primo libro?

Pueblo de Sombras. Un romanzo che è nato come una trilogia ma ho scritto solo il primo volume. Prometto che un giorno abbandonerò la pigrizia che mi avvolge ora e lo finirò.

4 – Quali altri libri hai scritto?

Pueblo de Sombras I (La chica del lago), DEGENERACIÓN (DEGENERAZIONE) e INFECTUM.

5 – Da dove trai spunto per i tuoi romanzi?

Non ho un pozzo in giardino dove affondare la testa per cercare ispirazione, così ne approfitto quando si accende una lampadina nella mia testa. La maggior parte delle volte sono idee, flash che poi devo seminare e sviluppare. Altre volte sono solo assurdità che non portano da nessuna parte ma queste sono le più divertenti.

6 – Tra tutti i tuoi romanzi quale ami di più? E perché?

Credo che tra di loro si può verificare un salto qualitativo. E continuo a lavorare in questa direzione. Credo che ogni pubblicazione sia più matura della precedente ed è questa linea che voglio seguire.

7 – Leggi? Che genere di romanzi?

Leggo horror. Solo horror. Classico o contemporaneo. Però sempre horror. Lo faccio da oltre venticinque anni e spero di non cambiare mai perché è un genere che adoro e che mi appassiona.

8 – Come descriveresti il tuo stile? Quali autori si avvicinano al tuo stile?

Il mio stile è diretto e aggressivo e non cerca la compiacenza del lettore, ma risvegliare i suoi istinti più oscuri a colpi affinché goda del suo lato più sordido, quel lato che l’essere umano si preoccupa di nascondere sempre davanti agli altri che però è sempre presente e che mostriamo solamente nei momenti di solitudine. E quale miglior momento di solitudine se non quando si legge un libro!

Per quanto riguarda gli autori che si avvicinano al mio stile, credo che io non sia la persona più adatta per parlare di ciò. In questo senso, scelgo che siano i lettori a esprimere il loro parere.

 

9 – Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Non penso al futuro, soprattutto quando si parla di letteratura. C’è stato un tempo in cui l’ho fatto e posso affermare che non è una cosa buona. Sogno, come le altre persone, però mi piace tenere i piedi per terra e prendere la letteratura come un gioco divertente. Se il futuro mi riserva qualcosa di buono, si vedrà. E se, al contrario, mi riserva qualcosa di brutto allora lotterò contro di ciò con tutte le mie forze per cambiare la situazione.

10 – Cosa vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

Ai lettori italiani chiedo un’opportunità: leggete i miei romanzi. Adoro l’Italia e rispetto molto i creatori italiani per tutto quello che hanno dato – e continuano a dare – al genere horror, soprattutto nel settore cinematografico. Argento, Fulci e la sua visione dell’horror che unisce la suspence con il macabro e il soprannaturale, passando per Ruggero Deodato e il suo Cannibal Holocaust, padre del genere che oggi conosciamo come mockumentary o falso documentario. Senza l’appoggio di autori come Dario Argento, forse George Romero non ci avrebbe mai regalato lo zombie moderno e tutto il sottogenere Z che è arrivato dopo e che ci piace tanto. L’Italia è una delle principali culle dell’horror a livello mondiale e io personalmente  sono molto eccitato al pensiero che i lettori italiani possano accedere a due delle mie opere (DEGENERAZIONE e la trilogia di INFECTUM). Questo lo devo a Cecilia Metta e la ringrazio, la mia traduttrice per il mercato italiano. Spero solo che i lettori ci diano un’opportunità e amino il nostro lavoro per molti anni, perché abbiamo ancora molte cose belle e sordide da raccontare.

Un forte abbraccio all’Italia.

INFECTUM II: PAURA di David Pardo

INFECTUM+(PARTE+II-+PAURA)

INFECTUM è il nuovo romanzo di David Pardo, autore del bestseller digitale DEGENERAZIONE che è stato tradotto in tre lingue (inglese, italiano e portoghese).

Anno 2020. La civiltà si consuma.

Roger Mears è un giovane dell’alta società di Capital City che vede stroncata la sua carriera sportiva a seguito di un incidente. Qualche anno dopo e tormentato dagli incubi che lo perseguitano ogni notte, Roger sopravvive trasformato in un tossicodipendente che si nasconde nei sobborghi della città.
Dopo un’overdose di eroina per la quale è sul punto di morire, Roger si affida alle cure di un medico famoso che gli assicura di poter sradicare le sue dipendenze attraverso un trattamento costoso e innovativo. Da quel momento inizierà un viaggio terrificante in cui le sue paure prenderanno vita e durante il quale affronterà faccia a faccia i suoi demoni.

INFECTUM è un viaggio intenso attraverso la follia. Un incubo crudele e spietato in cui l’autore di DEGENERAZIONE ci spinge a cadere preda dell’orrore che si presenta sotto forma di incubi opprimenti e creature assetate di sangue e di morte. Sarete in grado di vincere la paura e di fuggire dalla Prigione?

INFECTUM PARTE III: TERRORE di David Pardo

INFECTUM+(PARTE+III-+TERRORE)

INFECTUM è il nuovo romanzo di David Pardo, autore del bestseller digitale DEGENERAZIONE che è stato tradotto in tre lingue (inglese, italiano e portoghese).

Anno 2020. La civiltà si consuma.

Roger Mears è un giovane dell’alta società di Capital City che vede stroncata la sua carriera sportiva a seguito di un incidente. Qualche anno dopo e tormentato dagli incubi che lo perseguitano ogni notte, Roger sopravvive trasformato in un tossicodipendente che si nasconde nei sobborghi della città.
Dopo un’overdose di eroina per la quale è sul punto di morire, Roger si affida alle cure di un medico famoso che gli assicura di poter sradicare le sue dipendenze attraverso un trattamento costoso e innovativo. Da quel momento inizierà un viaggio terrificante in cui le sue paure prenderanno vita e durante il quale affronterà faccia a faccia i suoi demoni.

INFECTUM è un viaggio intenso attraverso la follia. Un incubo crudele e spietato in cui l’autore di DEGENERAZIONE ci spinge a cadere preda dell’orrore che si presenta sotto forma di incubi opprimenti e creature assetate di sangue e di morte. Sarete in grado di vincere la paura e di fuggire dalla Prigione?

INFECTUM PARTE I: DOLORE by David Pardo

INFECTUM+(PARTE+I-+DOLORE)

INFECTUM è il nuovo romanzo di David Pardo, autore del bestseller digitale DEGENERAZIONE che è stato tradotto in tre lingue (inglese, italiano e portoghese).

Anno 2020. La civiltà si consuma.

Roger Mears è un giovane dell’alta società di Capital City che vede stroncata la sua carriera sportiva a seguito di un incidente. Qualche anno dopo e tormentato dagli incubi che lo perseguitano ogni notte, Roger sopravvive trasformato in un tossicodipendente che si nasconde nei sobborghi della città.
Dopo un’overdose di eroina per la quale è sul punto di morire, Roger si affida alle cure di un medico famoso che gli assicura di poter sradicare le sue dipendenze attraverso un trattamento costoso e innovativo. Da quel momento inizierà un viaggio terrificante in cui le sue paure prenderanno vita e durante il quale affronterà faccia a faccia i suoi demoni.

INFECTUM è un viaggio intenso attraverso la follia. Un incubo crudele e spietato in cui l’autore di DEGENERAZIONE ci spinge a cadere preda dell’orrore che si presenta sotto forma di incubi opprimenti e creature assetate di sangue e di morte. Sarete in grado di vincere la paura e di fuggire dalla Prigione?

Il diario di Julia Jones 5 – La mia vita è meravigliosa di Katrina Kahler

cover225x225

Se siete dei fan di Julia Jones…AMERETE questo libro!

‘La mia vità è meravigliosa’ è una storia carica di sorprese, suspence, romanticismo e dramma quando Julia è costretta ad affrontare una serie di sfide inaspettate che le si presentano.

Che cosa attende Julia e Blake? Resteranno amici? E che cosa ha in serbo Sara questa volta?
Tutte queste domande e altre ancora troveranno una risposta nell’episodio più carico di azione della serie, nel quale il mistero alla fine sarà risolto.

Non rimarrete delusi! Quindi non perdetevi il Diario di Julia Jones, Libro 5 “La mia vita è meravigliosa” – un altro libro eccitante fonte di ispirazione per le ragazze.

Le sei facce di un dado di Juan Sepulveda Sanchis

Chi decide durante la nostra vita quale strada percorrere per andare a lavoro o a un appuntamento? Noi o il destino? Questa è la sensazione che trasmette questo libro, come il caso può cambiare una situazione apparentemente normale e farla diventare pericolosa o strana, o ambedue le cose contemporaneamente. In “Le sei facce di un dado” sfileranno, tra le storie, delle misteriose equazioni matematiche che possono trasformare la realtà che ci circonda, pellicole cinematografiche che sembrano prendere vita o escursioni in montagna durante le quali la tranquillità sarà la sola invitata che non si presenterà. Però, su tutti questi racconti aleggia una domanda: chi sta lanciando il dado che determinerà il futuro dei protagonisti di queste storie?
“Le sei facce di un dado” è formato da sei storie di intrighi. Ognuna di esse è diversa dalle altre, ha uno stile e un tema propri. Nonostante questo, tutte sono collegate da un filo conduttore: il destino dei personaggi è assoggettato al caso.

Il diario di Julia Jones 4 di Katrina Kahler

Questo libro continua le avventure di Julia Jones ed è carico di suspense, eccitazione e amicizie molto speciali. C’è anche un’amicizia in particolare che Julia sogna. Tuttavia, non tutto va secondo i piani, soprattutto quando Sara decide di prendere il controllo ancora una volta. Quali nuove avventure attendono Julia e come riuscirà a gestire tutti i problemi inaspettati che si presenteranno? Riuscirà mai ad avere l’amicizia speciale che ha sempre desiderato ed esaudirà i suoi sogni e i suoi obiettivi? Il diario di Julia Jones, il mio primo fidanzato, è una storia ispiratrice e ricca di suspense che piacerà a tutte le ragazze. Un altro favoloso diario per ragazze!

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: