Cerca

Cecilia Metta Traduzioni

traduzioni letterarie, tecniche, siti web, brochure

Tag

Conrad Jones

Intervista con Conrad Jones

1 –  What do you do when you don’t write?

When I am not writing, I like to walk on the beaches where I live or climb in the mountains nearby. I love to travel abroad and visit new places.

2 –  How your writing career started?

I was an eyewitness to a terrorist bomb in 1993. It made me want to read more and write. Although it was years later, the bomb was the catalyst.

3 – What was your first book?

Soft Target, 2008

4 –  What are the books that you have written?

The Detective Alec Ramsay Series
The Child Taker 
Slow Burn 
Criminally Insane 
Frozen Betrayal 
Desolate Sands 
Concrete Evidence 
Three 
The Soft Target Series
Soft Target 
Soft Target II ‘Tank’
Soft Target III ‘Jerusalem’
Soft Target 4 ; The 18th Brigade 
Soft Target 5 ; Blister 

The Hunting Angels Diaries

(The number 1 horror download in 4 countries)
A Child for the Devil 
Black Angel 
Compilations
The Book of Abominations
Unleashed
Blood Bath (Stephen Leather fan fiction)
NON FICTION
HOW TO WRITE A NOVEL IN 90 DAYS

5 – Where do you get inspiration for your novels?

Usually from the news. I see a crime on television and it begins to grow in my mind. Soon it becomes the basis of a novel.

6 – Of all your novels which you love more?Why?

It Is always the latest one that is my favourite!

7 – Do you read? What kind of novels?

I like crime thrillers and non-fiction books about drug gangs and cartels. I used to like horror when I was younger but there isn’t much good stuff around nowadays.

8 – How would you describe your style? Which authors are close to your style?

Lee Child, James Herbert, very gritty stories.

9 –  What are your future plans?

I will keep writing 2 books a year until the ideas run out!

10 – What would you say to your Italian readers?

I would say how much I love your country. I have visited over a dozen times and love the culture, history, wine, food and the people. Thank you for reading my books!

TRADUZIONE IN ITALIANO

1 –  Di cosa ti occupi quando non scrivi?

Quando non scrivo, mi piace camminare sulla spiaggia dove vivo o scalare le montagne qua vicino. Mi piace viaggiare all’estero e visitare nuovi posti.

2 –  Come è iniziata la tua carriera di scrittore?

Nel 1993 sono stato testimone oculare di un attentato dinamitardo da parte di terroristi. Tutto ciò ha fatto nascere in me la voglia di leggere di più e di scrivere. Anche se anni dopo, la bomba è stato lo stimolo.

3 – Quale è stato il tuo primo libro?

Soft Target nel 2008

4 –  Quali altri libri hai scritto?

La serie del Detective Alec Ramsay

 

The Child Taker (L’Acchiappabambini)

Slow Burn

Criminally Insane

Frozen Betrayal

Desolate Sands

Concrete Evidence

Three

 

The Soft Target Series

 

Soft Target

Soft Target II ‘Tank’

Soft Target III ‘Jerusalem’

Soft Target 4 ; The 18th Brigade

Soft Target 5 ; Blister

 

 

The Hunting Angels Diaries

(Il libro che in 4 paesi ha raggiunto la prima posizione tra i libri scaricati di argomento horror)

A Child for the Devil

Black Angel

Compilations

The Book of Abominations

Unleashed

Blood Bath (Stephen Leather fan fiction)

NON FICTION

HOW TO WRITE A NOVEL IN 90 DAYS

5 – Da dove trai spunto per i tuoi romanzi?

Di solito dalle notizie. Vedo un crimine alla televisione e l’idea inizia a germogliare nella mia mente. E presto diventa la base di un romanzo.

6 – Tra tutti i tuoi romanzi quale ami di più? E perché?

Il mio preferito è sempre l’ultimo!

7 – Leggi? Che genere di romanzi?

Mi piacciono i thriller criminali e i saggi su bande e cartelli di narcotrafficanti. Quando ero giovane mi piaceva il genere horror ma, al momento, non trovo molti romanzi buoni di questo genere.

8 – Come descriveresti il tuo stile? Quali autori si avvicinano al tuo stile?

Lee Child, James Herbert, storie molto realistiche.

9 –  Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Continuerò a scrivere 2 romanzi l’anno, fino a quando avrò l’ispirazione!

10 – Cosa vorresti dire ai tuoi lettori italiani?

Vorrei dire che amo molto il loro paese. L’ho visitato dozzine di volte e ne amo la cultura, la storia, il vino, il cibo e la gente. Vi ringrazio per aver letto i miei libri!

 

I nove Angeli di Conrad Jones

 

 

Traduzione dall’inglese in italiano di “Nine Angels” di Conrad Jones, versione italiana I Nove Angeli ed. Babelcube. Disponibile su Amazon, Barnes & Noble, Apple, Kobo, Scribd, Page Foundry, 3M, Baker and Taylor, Follet, Overdrive, Google Play, Gardners, Chegg.

Un grande libro che affascina, cattura e scuote allo stesso tempo. Quando a uno scrittore è chiesto di aiutare la polizia durante le indagini su un duplice omicidio identificando dei simboli occulti, che sono stati incisi sulle vittime, l’uomo sprofonda in un incubo ed è costretto a fuggire. Braccato dalla legge e da una setta potente, deve rimanere un passo avanti per poter sopravvivere.
“Jones con questo romanzo si colloca tra gli scrittori di romanzi horror. I suoi thriller sono abbastanza grintosi ma questo è un racconto avvincente e reso ancora più inquietante dal fatto che si basa sulla vita reale” The Guardian

L’Acchiappabambini di Conrad Jones

 

Traduzione dall’inglese in italiano di “The Child Taker” di Conrad Jones, versione italiana L’Acchiappabambini ed. Babelcube. Disponibile su Amazon, Barnes & Noble, Apple, Kobo, Scribd, Page Foundry, 3M, Baker and Taylor, Follet, Overdrive, Google Play, Gardners, Chegg.

Un romanzo basato sul rapimento di bambini, che è stato seguito da milioni di genitori sui notiziari. I gemelli di 5 anni sono stati rapiti da una tenda a Lake District e inizia così la caccia a un pericoloso pedofilo. Le indagini della polizia partono dal presupposto che il 60% dei bambini rapiti è ucciso entro la prima ora. La prima ora è chiamata “The golden hour” e, più è lungo il tempo che passa, minori sono le possibilità di ritrovarli sani e salvi.
“L’Acchiappabambini segue la ricerca disperata dei gemelli scomparsi. Intriso di azione e di colpi di scena, questo è uno dei migliori romanzi thriller in circolazione” Recensione The Guardian

Blog su WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: